Armonia è Salute Ita   Eng



Home Chi Siamo Contatti Trattamenti Rubriche Promozioni Tariffe Gallery Amici

L'Equilibrio

Tutti abbiamo sentito parlare di postura, e tutti ci rendiamo conto della sua importanza e di quanto il mondo scientifico/medico gli dedichi sempre più attenzione.
Ma sappiamo davvero di cosa si tratta?

A questa domanda sembra facile rispondere: la postura è... si insomma... è come uno sta... insomma se uno sta dritto o no...
...

Cominciamo col dare una definizione:
La postura è il modo in cui il corpo si adatta all'ambiente fisico, psichico ed emotivo in cui vive.

Questo vuol dire che la postura è influenzata da tuto ciò che ci circonda e che interagisce col nostro corpo, quindi non possiamo avere una postura "perfetta", ma ognuno di noi è "modellato" dalle forze che lo circondano.

La prima forza che "modella" la nostra postura è senza dubbio la forza di gravità: la postura è in primis l'atteggiamento del corpo per poter stare eretto, muoversi e vivere in presenza di questa forza che, sempre e comunque, agisce su di lui.

Il nostro corpo si organizza in modo tale da poter mantenere l'equilibrio sia quando è fermo che durante il movimento, e, ancor più importante, a ritrovare l'equilibrio quando lo perde(ad esempio dopo un salto), cioè fa in modo di resistere a questa forza che altrimenti lo schiaccerebbe per terra.

Per poter mantenere l'equilibrio il nostro corpo fa ricorso a importanti meccanismi fisiologici, uno di questi è la propriocettività.

Con propriocettività si intende la capacità del nostro corpo di percepire e riconoscere la propria posizione e la tensione muscolare sia da fermo che in movimento, è cioè costituita da tutti quelle informazioni che permettono al nostro corpo di mantenere l'equilibrio

Uno dei maggiori fornitori di informazioni propriocettive sono i piedi che sono alla base dell'equilibrio; tutte le informazioni che i piedi passano continuamente al cervello fanno sì che questo possa adattare tutto il corpo alle modificazioni della base di appoggio.

Per renderci conto di cosa vuol dire ciò che abbiamo detto vediamo un semplice esercizio per farci un'idea di cosa significa propriocettività e quanto è importante:

a piedi nudi mettiamoci in piedi e "ascoltiamo" le pressioni che sentiamo sulle piante: la superficie su cui appoggio è liscia? ruvida? sento il peso più sul piede destro o sul sinistro? la pressione che sento sui piedi è più sulla parte laterale del piede? o sul tallone? o verso le dita? le dita appoggiano a terra?

Rimaniamo qualche istante a identificare la distribuzione di queste pressioni sui piedi.

Ora solleviamo un piede e restiamo in equilibrio sull'altro.

Come sono cambiate le pressioni sulla pianta? Che sensazioni sento sotto il piede?

Ora, senza abbassare il piede sollevato proviamo a chiudere gli occhi

Cosa cambia? la nostra stabilità ne risente? probabilmente sì, perché anche la vista fa parte dei recettori propriocettivi, togliendola il nostro corpo deve lavorare di più per riuscire a essere stabile.

A questo punto se siete stanchi potete provare con l'altro piede a fare le stesse cose e osservate sempre le reazioni del vostro corpo.

Un'ulteriore difficoltà si può aggiungere tenendo le ginocchia vicine, le braccia dietro la schiena o mettendo una superficie cedevole (ad esempio un cuscino basso) sotto il piede.
Queste cose renderanno ancor più difficoltoso mantenere l'equilibrio.

Con questi esercizi all'apparenza semplici ed elementari riusciamo a percepire l'enorme e costante flusso di informazioni che passa fra i piedi e il cervello e ci rendiamo conto di quanto il nostro cervello e il nostro corpo devono lavorare semplicemente per farci stare fermi... immaginatevi quando camminiamo, saltiamo, corriamo...

Nelle prossime rubriche vedremo altre forze che entrano in gioco nel determinare la nostra postura e parleremo anche di quelle che sono le strutture "portanti" della nostra posizione eretta.


 

 

 

 

 



Rubrica


chakra

Il Primo Chakra

Facendo seguito alla nostra prima rubrica sui chakra, con questa e le successive 6 rassegne descriveremo le funzioni (ed i rispettivi disequilibri) dei 7 chakra principali.

In parole povere, i chakra sono considerati i punti di energia vitale che governano la nostra coscienza (intesa non solo come attività logica e mentale), il cui blocco potrebbe essere causa di vere e proprie patologie.

Pertanto, ad ogni Chakra è associato uno stato di coscienza, che dovrebbe procurare la “chiave di lettura” dell’insorgenza di eventuali disagi/disturbi.

Oggi parleremo del Primo Chakra, detto anche Chakra della Radice.


[continua...]
In questo centro si praticano trattamenti di discipline bionaturali volti al riequilibrio energetico, antistress, al benessere della persona, al miglioramento dello stile di vita in ambito fisiologico, per disturbi o malattie intercorrenti è necessario rivolgersi ad un medico. Gli operatori di questo centro non sono medici né fisioterapisti e non si sostituiscono a queste figure. Tutte le pratiche manuali di massaggio per il benessere non sono un sostitutivo delle terapie effettuate da operatori sanitari e non sono trattamenti estetici. E' opportuno consultare il medico prima di intraprendere qualsiasi tipo di trattamento, al fine di verificarne la compatibilità con il proprio stato di salute.

A tutela dei clienti e degli operatori prima di effettuare qualsiasi trattamento si raccomanda di prendere visione delle informative esposte nel centro

CMS snc di Curtoni R. e Sobrero G. - V.Fucini, 20 - 20133 Milano - P IVA: 08923040961  info@armoniaesalutedbn.it