Armonia è Salute Ita   Eng



Fabebook G+ Google maps Tripadvisor
Home Chi Siamo Contatti Trattamenti Rubriche Eventi e Promozioni Tariffe Gallery Amici
Settimo Chakra

Il Settimo Chakra

Per concludere la nostra rassegna dei chakra, oggi parleremo del SETTIMO Chakra.
Altrimenti conosciuto come Chakra della Corona, questo è situato proprio sulla sommità del capo.
E’ rappresentato dal colore VIOLA ed è associato alla ghiandola pineale.
I sistemi/organi del corpo che sovrintende sono: il sistema nervoso, la testa e il cervello.

Stato di coscienza/consapevolezza

Il Chakra della Corona è tradizionalmente identificato con la nostra essenza, il nostro nucleo: l’Anima (ossia ciò che trascende il nostro corpo e permarrà vita dopo vita).
Quando in equilibrio, questo chakra ci dona la capacità di sentire unità nella nostra vita e la consapevolezza che tutto è fondamentalmente connesso.
L’energia di questo chakra ci permette di sperimentare totale armonia con tutti e tutto nella natura.
Non vi è conoscenza intellettuale a questo livello, bensì solo serenità, gioia e pace nella vita: si percepisce che la vita ha un significato più profondo e che ci sia un “ordine” che sottende tutta esistenza.

L’energia del Chakra della Corona ci spinge a superare i limiti del nostro ego e ci permette di accorgerci di come tutti gli elementi della creazione sono fra loro interconnessi.
Infatti, nella filosofia tantrica, si crede che questo chakra sia un ricevitore e donatore di energia e consapevolezza.
Il chakra riceve energia per sostenere la vita e restituisce energia personale per unirsi alla consapevolezza collettiva.
In altre parole questo chakra è il punto d’incontro tra ciò che è finito (corpo e ego) e l’infinito (l’universo, l’anima), verosimilmente tra la morte e la vita eterna.

Taluni credono che, come il Primo Chakra rappresenta la nostra relazione materna, il Chakra della Corona rappresenta il nostro rapporto con il padre biologico, ovvero l’autorità in senso lato, che a sua volta, diventa il modello della nostra relazione con “Dio” (o qualsiasi entità/forza "superiore" che riconosciamo).
Pertanto, più la relazione con nostro padre è amorevole e la sua guida sentita positivamente (e non come imposizione), più ci sentiremo in equilibrio con tutto ciò che ci circonda.
Se la figura paterna si dimostra assente o eccessivamente autoritaria, tuttavia, tenderemo a rinchiuderci, isolarci dagli altri.
In ultima analisi avremo un rapporto conflittuale con l’autorità (che subiremmo oppure a cui ci ribelleremmo) e finiremo per credere che non siamo degni dell’amore divino.
Il senso di isolamento che proveremo non farà che autoalimentarsi, perpetuando il senso di solitudine.

La sfida principale di questo chakra è quindi quella di riuscire a liberare l’anima, aprirla alla spiritualità, rimanendo allo stesso tempo fermamente ancorati a terra.

Quando impareremo che tutto è interconnesso e che facciamo parte di uno schema della vita molto più ampio, incominceremo a vivere con gratitudine, fede e fiducia, piuttosto che con ansia e paura.

Disturbi associati

Mentre i disturbi del Sesto Chakra originano dal vittimismo e dall’impotenza, si ritiene che quelli del Settimo Chakra scaturiscano dall’esclusione e dalla solitudine.
Pertanto si possono elencare:
malattia di Alzheimer,
autismo,
cefalea,
epilessia,
ictus cerebrale,
morbo di Parkinson,
sclerosi multipla,
tumori cerebrali,
meningite,
malattie del motoneurone, demenza,
alopecia.

Consigli

Qualora si decidesse di meditare, la visualizzazione più potente sarebbe quella di immaginare che luce bianca venga versata sopra la nostra testa e lasciare che riempia il nostro corpo e ci colleghi con il mondo circostante.
Benché il silenzio meditativo rimanga l’approccio migliore per rienergizzare questo chakra, si possono ascoltare suoni a bassa tonalità e intensità, oppure al suono dell’Om.

In termini di aromaterapia, si consiglia gelsomino, rosa e lavanda per ridurre l’energia di un Chakra della Corona iperattivo e dispersivo; mentre sandalo, incenso e mirra possono riattivarlo.

Da un punto di vista alimentare, si consiglia di consumare datteri, assumere più acqua e di evitare cibi che contengono additivi.


Rubriche
Corpo Mente Spirito Il freddo e il grasso buono

Il freddo e il grasso buono

Cinque studi, che risalgono ad una decina di anni fa, hanno dimostrato che gli adulti posseggono un tessuto adiposo (grasso) denominato bruno, il quale, invece di immagazzinare lipidi come il grasso bianco, brucia calorie.

[continua...]


reiki

Reiki

Reiki è una tecnica giapponese fondata sull’idea che esiste una energia di forza vitale che scorre attraverso ognuno di noi ed è all’origine della nostra esistenza.
Tale energia vitale può essere soggetta a variazioni:
quando è bassa tendiamo ad essere più vulnerabili sia nel corpo che nello spirito rimanendo più esposti a malattie e stress,
quando è alta ci sentiamo più sani, in forma, e più portati alla felicità.

[continua...]

rubriche
Torna su ↑
In questo centro si praticano trattamenti di discipline bionaturali volti al riequilibrio energetico, antistress, al benessere della persona, al miglioramento dello stile di vita in ambito fisiologico, per disturbi o malattie intercorrenti è necessario rivolgersi ad un medico. Gli operatori di questo centro non sono medici né fisioterapisti e non si sostituiscono a queste figure. Tutte le pratiche manuali di massaggio per il benessere non sono un sostitutivo delle terapie effettuate da operatori sanitari e non sono trattamenti estetici. E' opportuno consultare il medico prima di intraprendere qualsiasi tipo di trattamento, al fine di verificarne la compatibilità con il proprio stato di salute.

A tutela dei clienti e degli operatori prima di effettuare qualsiasi trattamento si raccomanda di prendere visione delle informative esposte nel centro

CMS snc di Curtoni R. e Sobrero G. - V.Fucini, 20 - 20133 Milano - P IVA: 08923040961  info@armoniaesalutedbn.it